Il Matrimonio nella nostra Chiesa
Chi chiede di celebrare il matrimonio nella nostra chiesa tenga conto di quanto segue.

Di norma il matrimonio deve essere celebrato nella parrocchia di residenza degli sposi (o dell’uno o dell’altra).

Per celebrarlo fuori parrocchia ci deve essere una ragione valida (ad esempio, nella parrocchia che uno dei due ha frequentato di fatto, oppure dove ha collaborato in qualche impegno pastorale, oppure nella parrocchia dove la coppia andrà a vivere ecc.).

La data del matrimonio deve essere concordata prima con la chiesa e poi con il locale del ricevimento. 
E' il giusto ordine delle cose.   Non si viene in chiesa con una data già fissata al ristorante !    Anzitutto per buona educazione, e poi anche perchè la chiesa potrebbe essere già impegnata.
 
Se la chiesa è libera, si può celebrare il matrimonio in tutti i giorni feriali, anche di venerdì.   In genere si preferisce non celebrare le nozze di venerdì NON PER SUPERSTIZIONE, ma perchè è il giorno in cui Gesù morì. 
 
E' invece molto difficile per noi accettare matrimoni nel pomeriggio del sabato perchè c'è la Messa prefestiva ad orario stabilito. Inoltre esiste la possibilità che ci sia un eventuale funerale.
Qualche volta si è provato, ma l'esperienza  ha dimostrato che in una chiesa come la nostra non è bene accavallare gli orari nell'arco del sabato pomeriggio,  altrimenti bisogna fare tutto in fretta e non bene. 
Meglio programmare diversamente oppure chiedere a qualche altra chiesa.

Abitualmente accettiamo solo un matrimonio al giorno.

In casi eccezionali  si accetta un secondo matrimonio
a due condizioni:
a) l'addobbo floreale deve essere unico;
b) gli sposi trovino un altro sacerdote che si possa impegnare.
Ma, ripetiamo: deve trattarsi di casi eccezionali, e non di sabato.

INDICAZIONI PARTICOLARI
Indicazioni particolari, frutto di esperienza, vengono date con un apposito fascicolo che viene consegnato quando si fa il cammino di preparazione o, per chi viene da fuori, quando si fissa la data per il matrimonio nella nostra Basilica.

Nel fascicolo si troveranno indicazioni particolari per diversi aspetti ( addobbo  floreale,  fotografi, abbigliamento, comunione dei beni, contributo per le necessità della chiesa ecc. ).
 
 
RITO DEL MATRIMONIO

Nella nostra chiesa  la liturgia del matrimonio si può svolgere nei due modi previsti dal nuovo Rito.

A) Rito consueto

- S. Messa come di solito
- Rito del Matrimonio

all’Altare maggiore o nella Cappella del SS. Sacramento
si svolge in circa 45/60 minuti .

Per scaricare il file  con il RITO del MATRIMONIO
nella nostra Basilica clicca qui.


B) Rito del Matrimonio nella celebrazione della Parola

Questo Rito è tratto dal nuovo Rito del Matrimonio approvato dalla Conferenza Episcopale Italiana. 
Non c'è la Messa, ma la Liturgia della Parola.

 L’inserimento dell’Atto di affidamento alla Madre di Dio prima della benedizione finale è stato concordato con l’Ufficio Liturgico della diocesi di Brindisi-Ostuni.

- Liturgia della Parola di Dio
- Rito del Matrimonio
- Atto di affidamento alla Madonna della Vittoria (Nikopeia)

all’Altare maggiore
si svolge ugualmente in circa 45/60 minuti.
 
Copyright 2018 © Basilica di Santa Maria della Vittoria - S. Vito dei N. (BR)   |   Arcidiocesi di Brindisi - Ostuni   |   Credits
Accessi Unici dal 13/03/2009: 2873
Indirizzo IP: 34.203.225.78Tempo di elaborazione della pagina: 0 secondi